Gli adeguati assetti per monitorare la continuità aziendale

Mai come ora per molti imprenditori si pone il problema di dotare la propria azienda di un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile per fronteggiare al meglio i drammatici sconvolgimenti causati dall'emergenza sanitaria, sociale e, non da ultimo, economica.

 

Come evidenziato dal seguente articolo pubblicato ieri dal Sole 24 Ore è necessario (perchè richiesto dalla legge) che gli amministratori, di concerto con i revisori, monitorino costantemente -con strumenti adeguati- la continuità aziendale alla luce delle prospettive dell'attività. A maggior ragione ora, oltre ad essere obbligo di legge, è più che mai vitale.


La pietra angolare della continuità aziendale è stata individuata dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili - istituzione delegata dalla legge all'individuazione di indici coerenti- nel DSCR (Debt Service Coverage Ratio) ovvero l'indicatore che segnala la capacità dell'azienda di onorare i debiti contratti.

 

Elemento fondamentale per calcolare il proprio DSCR è la predisposizione di un budget di cassa dinamico che sia costruito con le adeguate technicalities e che rispecchi fedelmente le prospettive di tesoreria dell'azienda.

 

A questo scopo GAP ha lo strumento giusto, elaborato in anni di affiancamento nella programmazione e controllo alle pmi: PROIEZIONE FINANZA.

 

Se sei un imprenditore o un responsabile amministrativo/finanziario oppure un professionista d'azienda in cerca di partnership commerciali e/o tecniche

 

contattaci

 

Senza alcun impegno fisseremo con Te (ed anche con i tuoi collaboratori se lo vorrai) una demo operativa via web per farti capire al meglio il valore informativo di PROIEZIONE FINANZA

 

 

Lo chiede la legge. Lo necessita l'azienda.

 

 

 Fonte: Sole 24 Ore, 6 Aprile 2020

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter