Codice della Crisi e Proiezione Finanza

December 2, 2019

Il Codice della Crisi e dell'Insolvenza (d.lgs. 14 del 12/01/2019) richiede alle aziende di istituire un assetto organizzativo, contabile ed amministrativo adeguato soprattutto in riferimento alla tempestiva rilevazione di uno stato di crisi.

 

L'adeguatezza o meno dell'assetto influisce su una serie di premialità e penalità dettagliate dalla legge e applicabili nel momento in cui uno stato di crisi si concretizzi.

 

Qual'è l'elemento cardine dell'adeguatezza dell'assetto?

 

L'articolo 13 comma 1 lo definisce nella capacità di prevedere la sostenibilità dei debiti e la continuità aziendale per almeno i sei mesi successivi. In mancanza di tale capacità gli organi di controllo devono segnalare la situazione dell'azienda alla Camera di Commercio di competenza perchè vengano poi attivate le procedure di prevenzione previste.

 

Nel video seguente Alessandro Antolini, controller senior Gap, illustra i capisaldi della legge che suggeriscono alle aziende di dotarsi di un efficace sistema di programmazione e controllo. Successivamente dà un'idea sintetica del funzionamento di Proiezione Finanza, lo strumento al servizio delle aziende elaborato da Gap per prevedere i flussi finanziari a copertura dell'indebitamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza