I fantasmi della tua azienda: le attività invisibili che rallentano la tua impresa

November 19, 2019

 

Il mercato spesso è fonte di incertezza.

 

Soprattutto oggigiorno, tempi in cui le imprese devono fare i conti con una concorrenza sempre più spietata, ritmi di lavoro sempre più serrati e periodi economici non sempre felici.

 

In tutta questa incertezza, ci sono poche cose su cui puoi essere davvero certo e sicuro.

 

Una di queste, dovrebbe essere la tua azienda

 

O per meglio dire, dovrebbe essere la gestione dei flussi di cassa della tua impresa.

 

Quando tutto cambia e nulla resta mai uguale a se stesso, per poter avere successo nel mercato devi poter fare affidamento a previsioni concrete e dati precisi.

 

Ad esempio, anche se il tuo settore cambia da un giorno all’altro tu, in qualità di imprenditore, dovresti avere sempre il controllo del flusso di cassa.

 

Ora iniziamo a scendere più nello specifico.

 

Se da un certo punto di vista puoi avere un grande controllo sui flussi di cassa in entrata semplicemente gestendo con precisione e organizzazione i clienti, c’è un altro aspetto che potrebbe crearti dei grandi grattacapi.

 

Stiamo parlando dei costi nascosti

 

I fantasmi che si aggirano nella tua azienda e che senza quasi che tu te ne accorga, sottraggono risorse economiche.

 

Con ripercussioni che puoi ben immaginare.

 

Sono proprio questi costi infatti che incidono sul controllo delle tue finanze e quindi sul controllo della tua stessa impresa, rendendo questo compito più arduo di quello che potrebbe essere.

 

Quindi come fare per individuare i costi nascosti e riappropriarsi finalmente del controllo totale del cash flow adeguando peraltro l’assetto organizzativo aziendale al dettato del “Codice della Crisi e dell’Insolvenza”?

 

In altre parole: come riuscire ad essere il vero timoniere del tuo vascello?

 

È necessario individuare, organizzare, valutare e quindi eliminare i costi inutili che la tua azienda si trova ad avere.

 

Fase 1 – Individuazione

 

Per prima cosa, dovrai individuare tutti i costi della tua azienda.

 

Non siamo scesi ancora nello specifico dei costi fantasma: in questa fase dovrai trovare e catalogare tutti i costi aziendali, anche quelli più importanti e rilevanti.

 

Si tratta di un’operazione che ti aiuterà molto ad avere un quadro d’insieme ampio e completo, in modo da poter valutare con più rapidità e precisione quelli che saranno i veri costi da eliminare.

 

In questa fase, ricorda che i costi inutili spesso derivano da difetti nella produzione o in aree di gestione dell’impresa. In particolare, si possono individuare dei difetti interni (magazzino, errori nella produzione o progettazione, ecc) e dei difetti esterni (come ad esempio la gestione dei clienti, i reclami, le relazioni con i fornitori ecc).

 

Fase 2 – Organizzazione, valutazione, previsione

 

Ora che hai individuato i costi della tua azienda, sei pronto a organizzare e valutare queste uscite per capire in che modo e in quali tempi procedere per la loro risoluzione.

 

In questo frangente ti possono aiutare le rielaborazioni in forma di database attraverso gli strumenti di Power Query e Power Pivot che, a differenza dei semplici fogli Excel, agevolano di molto l’organizzazione dei flussi di denaro, la loro provenienza e la percentuale di incidenza sul conto economico totale.

 

Queste metodologie sono in grado di analizzare in dettaglio lo stato di salute dell’azienda attraverso un’indagine completa dei parametri chiave. Questo porta poi a una valutazione precisa degli interventi da effettuare per ristabilire un flusso e una gestione del denaro più intelligenti. Infine, metodologie del genere ti permettono anche di programmare e controllare le azioni intraprese (o da intraprendere) in modo da avere sempre tutto sotto controllo ed essere compliant al dettato del “Codice della Crisi e dell’Insolvenza” .

 

Fase 3 – Eliminazione dei costi fantasma

 

Ora che grazie a una puntale analisi dei costi e l’utilizzo di moderne metodologie sei riuscito a individuare dove si trovino le falle all’interno della tua azienda, sei pronto a prendere le misure correttive più efficaci.

 

In altre parole, ora sei in grado di eliminare i costi inutili in azienda, proprio quelli che non ti consentivano di crescere e sviluppare la tua azienda.

 

In base al tipo di costo, ora ben definito, potrai scegliere la modalità di risoluzione migliore. La disdetta di contratti di fornitura ormai inutili, l’eliminazione di licenze sostituibili con altre più economiche, il miglioramento di procedure datate, l’aggiornamento di strumenti informatici ormai superati e così via.

 

Ricorda che per ogni voce di costo, esiste una soluzione specifica e adatta allo scopo.

 

Tutto questo è abbastanza?

 

Non sempre.

 

O meglio, gli strumenti possono aiutarti notevolmente, ma ricorda che sarà sempre il supporto di una squadra di professionisti che farà la differenza.

 

Utilizzare una metodologia di controllo di gestione in autonomia può aiutare, ma avvalersi del supporto continuo di un team con una grande esperienza alle spalle sul controllo di gestione... questo sì che cambia le regole del gioco.

 

Ti va di valutare il supporto di un intero team di professionisti per il controllo di gestione della tua azienda ad un prezzo inferiore ad una risorsa interna dedicata?

 

Scopri qui come possiamo aiutarti a monitorare con efficienza la tua azienda.

 

 

 

Alessandro Antolini
Consulente Senior Controllo di Gestione

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter