Quanti soldi mi servono?

Se lo stanno chiedendo in tanti imprenditori. “Quanti soldi mi servono?”. Dopo che è stato approvato il Decreto legge 8 Aprile 2020 n. 23, ribattezzato subito Decreto Liquidità, molti imprenditori hanno tirato un bel sospiro di sollievo. Le banche erogheranno linee di credito fino al 31 Dicembre 2020 che saranno totalmente, o quasi, garantite dallo Stato. Questo decreto è il risultato della giusta linea adottata dal Governo, di concerto con Confindustria ed altre organizzazioni imprenditoriali, per fronteggiare il drammatico ristagno dell’economia causato dall’emergenza Covid. Con gradi di garanzia differenti, l’iniezione di liquidità riguarda praticamente ogni tipologia di impresa, dalle pa

Quanti soldi mi servono?

Se lo stanno chiedendo in tanti imprenditori. “Quanti soldi mi servono?”. Dopo che è stato approvato il Decreto legge 8 Aprile 2020 n. 23, ribattezzato subito Decreto Liquidità, molti imprenditori hanno tirato un bel sospiro di sollievo. Le banche erogheranno linee di credito fino al 31 Dicembre 2020 che saranno totalmente, o quasi, garantite dallo Stato. Questo decreto è il risultato della giusta linea adottata dal Governo, di concerto con Confindustria ed altre organizzazioni imprenditoriali, per fronteggiare il drammatico ristagno dell’economia causato dall’emergenza Covid. Con gradi di garanzia differenti, l’iniezione di liquidità riguarda praticamente ogni tipologia di impresa, dalle pa

Gli adeguati assetti per monitorare la continuità aziendale

Mai come ora per molti imprenditori si pone il problema di dotare la propria azienda di un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile per fronteggiare al meglio i drammatici sconvolgimenti causati dall'emergenza sanitaria, sociale e, non da ultimo, economica. Come evidenziato dal seguente articolo pubblicato ieri dal Sole 24 Ore è necessario (perchè richiesto dalla legge) che gli amministratori, di concerto con i revisori, monitorino costantemente -con strumenti adeguati- la continuità aziendale alla luce delle prospettive dell'attività. A maggior ragione ora, oltre ad essere obbligo di legge, è più che mai vitale. La pietra angolare della continuità aziendale è stata individ

Gli adeguati assetti per monitorare la continuità aziendale

Mai come ora per molti imprenditori si pone il problema di dotare la propria azienda di un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile per fronteggiare al meglio i drammatici sconvolgimenti causati dall'emergenza sanitaria, sociale e, non da ultimo, economica. Come evidenziato dal seguente articolo pubblicato ieri dal Sole 24 Ore è necessario (perchè richiesto dalla legge) che gli amministratori, di concerto con i revisori, monitorino costantemente -con strumenti adeguati- la continuità aziendale alla luce delle prospettive dell'attività. A maggior ragione ora, oltre ad essere obbligo di legge, è più che mai vitale. La pietra angolare della continuità aziendale è stata individ

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • LinkedIn Social Icon
  • RSS Social Icon

Gap Studi e Consulenze s.r.l. a socio unico
Sede Legale: Via Ugo Bassi, 3 – 37126 Verona
Tel. 045 8350882
Fax 045 8306305
Email: info@gapconsulenti.it
PEC: gapconsulenti@arubapec.it

C.F. - P. IVA -Registro delle imprese di Verona 03838590234
REA 369852
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.

Privacy Policy

Pianificazione e Controllo di Gestione